sabato 27 gennaio 2018

CROSTATA DI MELE E MARMELLATA di Anna Conte. Per il Club del 27

Ed eccoci al primo appuntamento del nuovo anno con il "Club del 27",  Club formato da appassionati di cucina, che si ritrovano ogni mese  in questo spazio virtuale dell’MTChallenge.
Il numero 27 sta per la data in cui, contemporaneamente, ogni mese tutti i membri di questo Club pubblicano il rifacimento di una ricetta. 
Questo mese ci siamo cimentate scegliendole tra le ricette del libro MARMELADE – A BITTERSWEET COOKBOOK di Sarah Randell.
Io ho scelto ANNA DEL CONTE’S MARMALADE AND APPLE CROSTATA
E' una ricca crostata con marmellata di arance. Potete usare quella che preferite ma, se volete cimentarvi, in coda c'è la ricetta originale del libro.
 PER LA PASTA FROLLA
250 g di farina "0"  più un poco per lavorare
100 g di zucchero a velo
la scorza grattugiata di ½ limone
150 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo grande
1 tuorlo d'uovo grande
PER IL RIPIENO
100 g di mandorle sbollentate
1 mela (circa 175 g), grattugiata e fatta cuocere per alcuni minuti
circa 8 cucchiai colmi della marmellata di arance rosse e vaniglia
la scorza grattugiata di ½ limone
1 piccolo uovo sbattuto, per lucidare

PROCEDIMENTO
Mettete la farina in una terrina, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata del mezzo limone e mischiare insieme.
Tagliate il burro a pezzi e aggiungetelo alla ciotola, quindi, usando la punta delle dita, strofinate leggermente il burro nella farina e lo zucchero a velo. Battete leggermente l'uovo e il tuorlo, con una forchetta in una piccola ciotola e aggiungeteli al mix.
Mescolate gli ingredienti utilizzando una spatola, quindi compattate l'impasto con le mani, lavorandolo il meno possibile.
Appiattite la pasta in un disco, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigo per 30 minuti o più a lungo. Anna dice che se la fai un giorno prima, sarà più friabile dopo cotta.
Prima di stenderlo portatelo a temperatura ambiente.
Sgusciate le mandorle e tritatele grossolanamente in un robot da cucina o in un frullatore.
Su una superficie di lavoro leggermente infarinata, stendete i due terzi della pasta e usatela per rivestire una teglia da 23 cm, profonda 3-4 cm, tagliando i bordi per adattarli.
Cospargete le mandorle macinate grossolanamente sulla base, distribuendo
il più equamente possibile.
Mescolate la marmellata con scorza di limone e la mela grattugiata, quindi aggiungerla in cucchiaiate alla torta e stenderla su.
Spennellate i bordi della pasta con l'uovo sbattuto.
Tagliate sei strisce larghe 2 cm per guarnire la crostata e altre sei da sistemare nella direzione opposta per fare un reticolo.
Spennellate le strisce intrecciate con l’uovo.
Mettete la torta in frigo per altri 20 minuti.
Preriscaldate il forno a 200 ° C (ventilato 180 ° C - a gas 6).
Cuocete la crostata per 35-40 minuti, secondo il forno e fino a quando è dorata. Toglietela dal forno e lasciatela raffreddare almeno per 20 minuti prima di servire.
MARMELLATA DI ARANCE ROSSE E VANIGLIA
Le arance rosse sono un agrume meravigliosamente dolce e profumato, in particolare quelle siciliane, che sono di stagione a gennaio e febbraio.
Per 6 vasetti da 300g
800 g (6-7) arance rosse biologiche
400g (1-2) mele biologiche
4 limoni
2 lime
Zucchero semolato 2 kg
Lavate bene le arance, quindi mettetele in una padella media, coprite con acqua e portate a ebollizione.
Riducete il fuoco, mettete un coperchio sulla padella e cuocete a fuoco lento per 1 ora, finché saranno ben tenere.
Nel frattempo, sbucciate le mele. Raccogliete tutti gli scarti su un grande quadrato a due strati di garza.
Tritate le mele a pezzetti e mettetele in una padella con 5 cucchiai d'acqua. Cuocete a fuoco lento, parzialmente coperto, per 10 minuti o fino a quando non sono morbide. Mescolate di tanto in tanto e aggiungere un po’ d’acqua se necessario.
Appena le arance sono abbastanza fredde sollevatele dalla padella, conservando il liquido di cottura e tagliatele a fette di 3-5 mm.
Trasferite le arance affettate e il succo in una padella antiaderente, mettete i semi scartati sul quadrato della garza.
Spremete il limone e lime e mettete il succo in una caraffa graduata, aggiungendo anche la polpa dallo spremiagrumi.
Tagliate a pezzetti i gusci dei limoni  e metteteli sulla garza.
Aggiungete il liquido di cottura delle arance nella brocca fino alla misura totale di 1 litro. Il resto non serve.
Aggiungete il liquido e lo zucchero nella padella antiaderente, dove c’è la mela cotta.
Tagliate i baccelli di vaniglia a metà e raschiate i semi, quindi mettete nella padella.
Chiudete la garza a sacchetto, ruotate la parte superiore e legate con lo spago, lasciando una lunga estremità. Legatela al lato della padella in modo che tocchi il fondo.
Riscaldate il composto a fuoco basso, mescolando, per sciogliere lo zucchero. Rimuovete la busta di garza, schiacciandola contro il lato della padella. Portate la marmellata ad ebollizione e fate bollire per 20-25 minuti, o fino al raggiungimento del punto giusto di densità.
Trasferite subito in vasetti sterilizzati ancore caldi.
Chiudete e lasciali raffreddare capovolti.

5 commenti:

  1. La crostata è un classico, ma con questa marmellata, le mele e le mandorle diventa speciale. Complimenti e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Mi sono innamorata di questa crostata.
    Complimenti.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  3. Questa crostata è da fare e rifare, troppo buona! Ottima anche la tua marmellata

    RispondiElimina
  4. Anche se dovrò fare una variante per un piccolo problema di allergia alle mandorle, non vedo l'ora di provare a fare questa crostata, che deve essere assolutamente meravigliosa...complimenti... :)

    RispondiElimina
  5. Compagne di crostata: ma quanto è buona questa torta? Da uno a 10, 11. Noi che l'abbiamo assaggiata, ne sappiano qualcosa.
    Un bel bacione mia cara.

    RispondiElimina